Direttore Sanitario: Dott.ssa Antonella Paolucci

Orario apertura : Lun-Ven / 9:00-20:00
  Contatti : 0744.431025

Patologie del capo lungo del bicipite

  1. Di cosa si tratta?

La tendinopatia del capo lungo del bicipite è un’infiammazione o un’irritazione di uno dei due capi del muscolo bicipite alla sua origine prossimale.  Il dolore nella porzione anteriore della spalla ed il deficit muscolare sono sintomi più comuni. Occasionalmente, l’avanzare della patologia può provocare una rottura del tendine con il tipico segno di “Popeye”. Alcuni lavori ed attività sportive, in particolare quelle che richiedono movimenti ripetitivi che coinvolgono la spalla, come nuoto, tennis e baseball, possono esporre a rischio aumentato di sviluppare la tendinopatia.

  1. Come influenza la mia vita quotidiana?

La patologia può insorgere in maniera più o meno acuta in presenza o meno di un trauma. Influenza la vita quotidiana con un corollario di sintomi che si presentano sia a riposo che con il movimento della spalla. Tra i sintomi principali troviamo: Dolore nella parte anteriore della spalla, che peggiora con sollevamento di pesi o attività, dolore irradiato distalmente verso il braccio ed occasionalmente sensazione di scatto nella spalla.

  1. Esistono trattamenti conservativi?

La tendinopatia del bicipite viene trattata in genere prima con metodi conservativi e solo in seconda istanza chirurgicamente. Il primo passo verso il recupero è quello di evitare attività che causano dolore. Applicare pacchetti di ghiaccio per 20 minuti, più volte al giorno. Farmaci antifiammatori non steoridei riducono dolore e gonfiore. Gli steroidi, come ad esempio il cortisone, sono farmaci antiinfiammatori molto efficaci. Esercizi specifici di stretching e di rafforzamento possono contribuire a ripristinare il movimento e rafforzare la spalla.

  1. È necessario l’intervento chirurgico?

Se la condizione clinica non migliora con il trattamento conservativo, l’ intervento chirurgico può essere la soluzione. La chirurgia per la tendinopatia del capo lungo del bicipite viene normalmente eseguita artroscopicamente. Due sono le opzioni chirurgiche a seconda del caso specifico: Tenotomia o tenodesi del capo lungo del bicipite. Il tasso di complicanza di questo intervento chirurgico è molto basso.