Direttore Sanitario: Dott.ssa Antonella Paolucci

Orario apertura : Lun-Ven / 9:00-20:00
  Contatti : 0744.431025

Osteocondrosi del Ginocchio (Osgood-schlatter)



  1. Di cosa si tratta?

È una patologia caratterizzata da dolore nella regione anteriore del ginocchio, che si manifesta principalmente nei bambini e negli adolescenti. La regione interessata, corrisponde al nucleo di accrescimento prossimale della tibia, durante l’età di sviluppo. Questa regione è inizialmente formata da cartilagine (più sensibile agli stress meccanici) per poi consolidarsi in osso maturo al termine della crescita. Lo stress di trazione che il quadricipite esercita sul tendine rotuleo e che questo a sua volta trasferisce sulla tuberosità tibiale (sede del nucleo di accrescimento), è la causa della infiammazione di questa regione.

  1. Come influenza la mia qualità di vita?

Il dolore si manifesta maggiormente a seguito di attività fisica ed i pazienti coinvolti lamentano dolore proprio dopo lo sport. Le attività a maggiore impatto sono soprattutto la corsa, il calcio e i salti, con un coinvolgimento di entrambe le ginocchia. Tuttavia, il riposo e l’applicazione locale di ghiaccio, risolvono in fretta i sintomi, che si ripresentano però alla successiva occasione di sollecitazione. Talvolta, il dolore può presentarsi anche a riposo. Spesso si associa al dolore anche il gonfiore della tuberosità tibiale.

  1. Quali sono i possibili trattamenti conservativi?

La malattia di Osgood-Schlatter purtroppo non ha un trattamento definito che determina la guarigione dagli episodi di dolore. Solo il completamento dell’accrescimento e l’ossificazione della piastra risolvono del tutto la condizione. Tuttavia, una serie di misure possono migliorare la frequenza e l’intensità degli episodi di dolore. Tra questi, l’utilizzo di tutori; un corretto programma di stretching prima dell’attività; e l’utilizzo di farmaci antinfiammatori.

  1. È necessario l’intervento?

No, per questa patologia non è previsto alcun trattamento chirurgico.